Antonio Torsello: “Un plauso all’Amministrazione Stefàno per i lavori di piazza San Pietro”

Antonio Torsello: “Un plauso all’Amministrazione Stefàno per i lavori di piazza San Pietro”

Giunti a dieci mesi dalla conclusione del mandato elettorale conferitomi dai cittadini Casaranesi quale consigliere comunale nell’amministrazione presieduta dal Dott. Gianni Stefano, desidero esprimere il mio apprezzamento per l’operato della medesima amministrazione in questi anni.
Sono note a tutti le condizioni economiche in cui abbiamo trovato le casse comunali al momento del nostro insediamento, tali condizioni sono state di gran lunga peggiori rispetto alla situazione debitoria della quale già eravamo a conoscenza, in quanto giornalmente il passivo del Comune di Casarano aumentava a causa di conseguenze tutte ricollegabili al debito preesistente.
In questa situazione la dichiarazione del dissesto è stata a mio convintissimo parere, l’atto maggiormente orientato al bene della collettività Casaranese da parte della maggioranza consiliare di cui faccio parte,nelle fila del gruppo C.D.C.
Tale dichiarazione ha comportato delle inevitabili limitazioni nella gestione economica della città, ma, nonostante tali limitazioni, non sono mancate le attività realizzate nei nostri spazi pubblici, da ultimo, i lavori di ribasolatura delle principali piazze del nostro centro storico.
Anche in questa occasione non si sono fatte attendere le critiche, seppure in mezzo ad un numero maggiore di apprezzamenti, c’è chi sostiene che la paternità di tali lavori non sia ascrivibile alla giunta Stefano, in quanto lavori pensati da chi ci ha preceduto.
Per amore di verità bisogna sottolineare che il finanziamento con in quale si sta realizzando il ribasolamento di piazza S.Pietro e zone limitrofe è stato inizialmente chiesto alla Regione dal commissario D’Onofrio su sollecitazione del Dottor Claudio Casciaro, commissario che ha retto la città per un breve periodo successivo alle amministrazioni Venuti e De Masi.
Il suddetto finanziamento doveva servire al recupero di palazzo D’Elia, ma (essendo rimasto inutilizzato durante la gestione commissariale e non essendosi aperto il cantiere relativo al palazzo D’Elia) il Dottor Gianni Stefano ha richiesto una variante di finanziamento da indirizzare alla ribasolatura delle piazze (pena la perdita dell’importante sovvenzione).
Alla luce di queste considerazioni, il mio apprezzamento per l’amministrazione del Sindaco Stefano aumenta quando considero il contesto in cui queste opere sono state progettate e si realizzano, perché, se è facile vedere l’apertura di cantieri in comuni dalle serene condizioni economiche, così serene da potersi permettere costosissime consulenze esterne (come ammesso pubblicamente da chi a quelle consulenze ha fatto ricorso), quanto è più difficile realizzare gli stessi cantieri in una situazione economica oltremodo compromessa come quella da noi trovata.
Con questo spirito positivo e con sguardo rivolto al futuro della nostra città, auguro al Sindaco Stefano di poter proseguire su questa strada di svolta e di ricostruzione per Casarano.

Casarano, 05.07.2016

Il Consigliere Comunale del Comune di Casarano
Antonio Torsello

734 Visite totali, 2 visite odierne

2 risposte a "Antonio Torsello: “Un plauso all’Amministrazione Stefàno per i lavori di piazza San Pietro”"

  1. paul  27/07/2016 at 10:09 am

    ..”ovverosia” il coraggio delle proprie idee. Saluti. paul

  2. Amedeo Sabato  15/09/2016 at 5:07 pm

    Vorrei rivolgere una domanda a chi sa dell’amministrazione di Casarano o ai servizi Tecnici del Comune, premesso che apprezzo l’intervento del consigliere sul lavoro svolto ma la mia domanda è cosa è successo per cui questi lavori si sono fermati e non vanno avanti? Non nascondo però che Casarano durante il periodo scolastico è in sofferenza a causa della viabilità, non credo che privarsi di una strada sia possibile. Credo che bisogna capire il perché di questo rallentamento-fermo, anche perché già nella vicina piazza Garibaldi si avverte una forma di liberi tutti a pochi mesi dalla sua nuova sistemazione, panchine spostate dalla loro disposizione in cui erano state messe, fioriere addossate le une vicino alle altre in modo disadorno, mi sembra un modo strano di fare le cose, sono comunque soldi pubblici che sono stati spesi e sarebbe bello per chi frequenta quei luoghi vedere che c’è un posto ordinato dove è possibile sedersi su di una panchina, mangiare un gelato fare due chiacchiere o prendersi una pizza. la trascuratezza e l’abbandono allontanano le persone da tali luoghi, mi meraviglio che neanche i commercianti dicano niente, spero che questo commento sia visto come un contributo per rendere migliore la nostra casarano, altrimenti è inutile sventrare strade creare disagi ai residenti e non per poi far tornare tutto come prima e peggio di prima.

Devi registrarti per poter inserire un commento. Login