Il Liceo  Scientifico Linguistico «Vanini»  di  Casarano:  non solo 100, quel valore aggiunto che fa la differenza

Il Liceo  Scientifico Linguistico «Vanini»  di  Casarano:  non solo 100, quel valore aggiunto che fa la differenza

Studenti "Vanini"Sono 31 gli studenti licenziati all’Esame di  Stato con la valutazione di 100 e 11 gli studenti con 100 e lode.

Grande soddisfazione di docenti, famiglie del dirigente scolastico Prof.ssa Maria Grazia Attanasi.

Ma non solo eccellenza. Solo 18 studenti non ammessi all’anno successivo su 1200 frequentanti. Il “Vanini” infatti, con i suoi tre indirizzi di Liceo Scientifico tradizionale, Scienze Applicate e Linguistico,  lavora alacremente per proporre agli studenti attività e obiettivi educativi che soddisfino le loro esigenze culturali e formative, rifiutando ogni forma di discriminazione e nel rispetto del diritto alle pari opportunità e al benessere a scuola, favorendo l’integrazione dei più deboli e nel contempo curando l’eccellenza.

Il valore aggiunto è dato in primis dal progetto pedagogico chiaro:  competenze particolarmente avanzate per quanto concerne le scienze matematiche, fisiche per il Liceo Scientifico, mai trascurando l’ area linguistica comunicativa arricchita dallo studio del latino con il metodo Oerberg. Il Vanini è l’unico liceo ad adottare il metodo naturale dello studio del latino che punta alle certificazioni QCER (Quadro Comune di Riferimento europeo). Un approccio  più approfondito  alle scienze chimiche, biologiche, e all’informatica  per Scienze Applicate, preparazione ai test di ammissione alle facolta’ scientifiche e di area medica.  Un curricolo internazionale per il Liceo Linguistico. Possibilità di ottenere un diploma binazionale italo – francese. La scuola è accreditata come centro ESABAC  e aderisce al progetti CERTILINGUE e  TRANSALP. Stage linguistici, scambi internazionali (l’anno scorso a Charleroi  – Belgio  e Germering – Germania), certificazioni linguistiche da A2 a C1 in inglese, francese, tedesco e spagnolo. Alternanza scuola lavoro  nell’area dell’incoming turistico e dell’utilizzo delle stampanti 3D e controllo delle macchine numeriche.

Le scelte di curvatura del curricolo, personalizzano l’offerta formativa con potenziamenti dello studio della fisica, della robotica, del coding,  in orario antimeridiano e con laboratori scientifici, informatici, artistici  e di scrittura creativa: ECDL, CAD, il CAFFE’ VANINI, salotto letterario, il VANINI  ENSEMBLE, coro polifonico, il LINCEO, giornale di scuola.  La qualità della vita, insomma, il benessere dei ragazzi, gli scambi con l’ambiente sociale non sono mai trascurati.

Tutti conoscono il progetto di scuola, e se ne appropriano, lo condividono generando un’atmosfera di consenso nella quale gli studenti sono stimolati a scoprire le loro vocazioni e ad orientarsi per le scelte future. Tantissimi sono stati i riconoscimenti ottenuti dai ragazzi nelle varie olimpiadi, concorsi a livello nazionale ed internazionale. Sarebbe difficile elencarli tutti. Una sola menzione potrebbe riassumerli, Aurora Legittimo, secondo posto a livello nazionale per le Olimpiadi di Italiano.

Dalla coerenza tra vita scolastica ed insegnamento impartito nella grande famiglia del Vanini,  ogni studente,  “non uno di meno” trova la sua strada.

Maria Grazia Attanasi

 

 

Sono già passati 5 anni da quando varcai la soglia del Liceo Vanini piena di incertezze e nello stesso tempo di tante aspettative per il futuro… Mi sentivo spaesata il primo giorno di scuola, tutto nuovo e diverso. Giorno dopo giorno poi, i 10 minuti di ricreazione  sono diventati sacri per andare in ‘avanscoperta’ della scuola. Strada facendo ho incontrato degli amici, ne ho persi altri, ho imparato che anche i professori hanno un cuore, che sanno ridere e che sanno piangere.

Studierò medicina… una passione viva sin da piccola.

SERENA MANCO

 

Ho superato il test al Politecnico di Torino scegliendo di frequentare Ingegneria dei materiali, una scelta maturata anche grazie alle opportunità che la scuola mi ha offerto dandomi la possibilità di seguire dei corsi presso il CNR di Lecce sulle Nanotecnologie. Ho vissuto in questi cinque anni di liceo esperienze di studio e di vita entusiasmanti sicuramente difficili da dimenticare, al Vanini si entra con il sorriso sulle labbra e si esce piangendo di gioia.

DONATO ALESSANDRO ISERNIA

 

Quando l’anno scorso i ragazzi mi dicevano: “vedrai il quinto anno sarà l’anno più bello” non ci cedevo. Oggi posso dire che gli anni di liceo sono stati per me straordinari ma allo stesso tempo i più duri. Studierò economia, ho superato le selezioni in Bocconi.

PAOLA CIULLO

 

Gli anni passati al Vanini mi hanno fatto crescere tanto. Ho imparato ad avere la forza giusta per affrontare le situazioni.Quando dico che mi mancherà il liceo non è solo una frase di circostanza perché  per me è stata una seconda famiglia. A settembre farò i test per ingegneria biomedica a Torino e  medicina a Siena e qualunque sia il percorso di studi che intraprenderò, spero solo di riuscire a dare sfogo a tutto quello che ho imparato e che la mia scuola mi ha dato. Il mio desiderio più grande è trovare un lavoro che mi dia soddisfazioni e che mi renda fiera dell’impegno che ho messo per realizzarmi.

MARCELLA TOMA

 

Gli anni passati al liceo sono stati i più belli e più intensi della mia vita. Ho avuto la possibilità di incontrare persone fantastiche tra i miei compagni ed insegnanti e con loro ho imparato tante cose su come comportarmi  come relazionarmi. Spero di laurearmi in breve tempo per realizzare il mio sogno di  lavorare in America.

FRANCESCA NUZZO

Francesca Nuzzo

Francesca Nuzzo

Dirigente Maria Grazia Attanasi

Dirigente Maria Grazia Attanasi

Liceo Vanini vanini03

 2,830 total views,  1 views today

Devi registrarti per poter inserire un commento. Login