Si convochi al più presto a Casarano il Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza

Si convochi al più presto a Casarano il Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza

Trentatre giorni, solo dopo trentatre giorni a Casarano si ritorna a sparare per uccidere!
Il primo istinto è la paura, ma non possiamo permetterci di avere paura, oggi più che mai è la comunità che deve reagire con forza e con vigore. Deve essere presente, deve trovare il modo e lo spazio per farsi ascoltare dalle Istituzioni.
Come comitato siamo convinti che l’unica strada da percorrere è quella della rieducazione alla partecipazione attiva e civica dei cittadini, alla vita comunitaria. Non possiamo retrocedere lasciando vuoti sociali che con voracità vengono occupati dal crimine e dalla barbara violenza. Oltre a ciò, esigiamo con fermezza e a voce alta un segno forte di chi deve presidiare e tutelare noi cittadini e il territorio. Il comitato pertanto chiede che con urgenza venga convocato a Casarano il Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza pubblica e chiede a tutti gli enti e le autorità locali di caldeggiare questa proposta.
I cittadini ne hanno bisogno e diritto.
Senza un segnale forte delle Istituzioni, il nostro operare rischia di essere un urlo afono e sortire effetti contrari sulla nostra comunità. Dobbiamo rimanere uniti e dobbiamo respingere compattamente questo attacco del crimine a Casarano. Nessuno più può tentennare. Famiglie, scuole, parrocchie, associazioni, sindacati, partiti, comparto economico devono unirsi per fronteggiare questo momento buio che ormai dura da troppo tempo.

Comitato “Casarano Libera”

 963 total views,  2 views today

Devi registrarti per poter inserire un commento. Login