Mastroleo: “Dobbiamo riconnettere i cittadini alla politica”

Mastroleo: “Dobbiamo riconnettere i cittadini alla politica”

Marco Mastroelo

Il NO a questa riforma ha portato con se oltre alla bocciatura della stessa, anche il peso del giudizio a Renzi ed alle sue politiche. Politiche che “puzzano” di apparati dirigenti e che hanno dimenticato il “profumo” dei cittadini normali! Un sud abbandonato, è una chiave di lettura evidente della sberla sonora presa qui da noi! Per scelta del presidente del consiglio, non si è potuto prescindere dal legare la riforma e le politiche del governo Renzi. Pur nel rivendicare l’essere riusciti a bloccare una riforma sbagliata, la mia preoccupazione più grande (già espressa a urne chiuse) è l’aver diviso ulteriormente la nostra società. Ci vuole uno slancio di altruismo politico e tentare di pacificare un’Italia divisa su tutto. Il nostro obiettivo è unire le persone per risolvere i problemi più seri! IL LAVORO in genere ed in particolare al SUD ed ai GIOVANI. Queste dovranno essere le politiche da mettere in atto immediatamente.
È evidente il responso delle urne anche nella nostra città,  i cittadini vogliono partecipare alle scelte della “cosa pubblica” e diranno altri NO se non si faranno scelte CORAGGIOSE e CHIARE! Dobbiamo riconnettere i cittadini alla politica! Chi nel PD sosteneva il SI non ha perso, ha semplicemente perpetrato l’errore di non capire cosa vogliono i nostri concittadini!

Marco Mastroleo
Sinistra Italiana

 834 total views,  1 views today

Devi registrarti per poter inserire un commento. Login