Gianni Stefàno:”Il Pd eviti di fare allarmismi e si assuma le proprie responsabilità”

Gianni Stefàno:”Il Pd eviti di fare allarmismi e si assuma le proprie responsabilità”

Il PD potrebbe evitare di lanciare inutili allarmi sul progetto del Parco Acquatico degli ulivi in quanto è scontato che la realizzazione del progetto debba essere necessariamente preceduta dalle opere di bonifica del sito. La bonifica, infatti, non essendovi disponibilità proprie di bilancio, per i noti motivi, è prevista nel progetto che è stato ammesso a finanziamento, visto che non è stata realizzata dalle Amministrazioni a maggioranza PD che ci hanno preceduti.
Il progetto finanziato è stato integralmente rimodulato dall’Amministrazione Stefano a seguito di diversi incontri avuti in Regione, necessari per adeguare e rendere attuabile la precedente “idea” di Parco Acquatico. Infatti, il nuovo progetto non prevede la realizzazione di opere nel campo di spandimento a confine con l’impianto di depurazione ma solo ed esclusivamente in quello attualmente ubicato dall’altro lato della strada provinciale, campo restituito nelle disponibilità del Comune.
Ancora una volta il PD esprime giudizi temerari e addirittura si spinge a lanciare allarmi prima ancora di conoscere nel merito la questione.
Piuttosto spieghi come mai un’idea del Sindaco Ingrosso, risalente ormai a ben oltre il decennio non sia stata portata avanti dal PD che ha amministrato per tutto il tempo, fino alla mia Amministrazione.
A differenza loro, invece, l’Amministrazione Stefano ha intravisto la bontà dell’idea e non ha esitato a dedicare impegno e risorse per giungere alla realizzazione di un progetto concreto, ammesso a finanziamento.
Rispetto a quanto riferito nella nota del PD per la zona industriale, a noi risulta che le cose stiano in maniera totalmente differente.
Durante le Amministrazioni PD è stato realizzato l’impianto di depurazione per la zona industriale i cui reflui tramite la rete fognaria dovevano confluire nel depuratore cittadino “vora”. Quell’impianto ci risulta non sia mai stato messo in funzione perché mancante di alcune opere finali, al quale è stato dato il colpo di grazia prima della mia Amministrazione con una devastante opera di vandalizzazione protratta nel tempo. Di fatto le Amministrazioni a trazione PD hanno realizzato una cattedrale nel deserto che va ad aggiungersi all’altra importante opera milionaria incompiuta qual’è il nodo intermodale di Melissano, finanziato con i fondi di Area Vasta. A causa della mancata entrata in esercizio del depuaratore la rete fognaria della zona industriale ci risulta non sia mai stata collegata con il depuratore della “vora”.
Tutto questo per dimostrare ancora una volta che alla pragmaticità della Amministrazione Stefano c’è chi continua ostinatamente a contrapporsi diffondendo informazioni non vere, facendo appello a delle mancanze per le quali loro stessi si sarebbero dovuti fare carico e per le quali dovrebbero dare risposte ai cittadini.

Casarano, 29.12.2016
Il Sindaco
Dr. Gianni Stefano

 1,533 total views,  4 views today

Devi registrarti per poter inserire un commento. Login