Successo per il biologico pugliese in Germania

La Puglia al Biofach di Norimberga con olio, vino, pasta, latticini, verdure

Successo per il biologico pugliese in Germania

Antipasti di verdure condite con olio extravergine, un piatto di pasta al sugo, gustose mozzarelle come secondo, e per concludere un buon caffè. È il menù pugliese, completamente biologico, servito al Biofach 2017 di Norimberga, la più importante fiera europea dedicata ai prodotti biologici, con oltre 1200 espositori e circa 50mila visitatori professionali provenienti da 130 paesi.
Il “made in Puglia”, presente con numerose aziende alla rassegna annuale tedesca, con il sostegno dell’assessorato regionale all’Agricoltura, conferma l’interesse degli operatori internazionali con le sue eccellenze: olio, vino, prodotti del grano, latticini, ortofrutta, conserve. Nei tre giorni di fiera, dal 15 al 18 febbraio, gli espositori mettono in vetrina le proprie tipicità anche attraverso degustazioni, incontrano compratori di tutto il mondo, consolidano i contatti commerciali e ne acquisiscono di nuovi. Il successo internazionale dei prodotti pugliesi è misurato dall’affluenza crescente negli stand e dalle richieste di partecipazione in costante aumento: gli organizzatori hanno previsto, già dal prossimo anno, di ampliare lo spazio espositivo.
La Puglia è uno dei principali fornitori per la Germania, che rappresenta il principale mercato europeo in questo settore: nel 2015 la cifra spesa dai nuclei familiari tedeschi per gli alimenti biologici è salita all’incirca di un 11% rispetto all’anno precedente, per un fatturato che ha superato gli 8 miliardi di euro.
La Puglia è anche una delle regioni italiane più importanti nel settore biologico: il volume di fatturato stimato si attesta sui 500 milioni di euro (oltre il 20 per cento dell’intera produzione lorda vendibile agricola). I circa 8mila operatori e gli oltre 200mila ettari di superficie coltivata, testimoniano il consolidarsi di un trend positivo che posiziona il biologico come prodotto ad alto valore aggiunto rispetto alle produzioni tradizionali. L’olio extravergine svolge un ruolo da protagonista: la Puglia è seconda regione olivicola bio in Italia (dopo la Calabria) con una superfice bio-olivicola di 177mila ettari che produce 20mila tonnellate di olio biologico, per 80 milioni di euro in valore commerciale.
La Regione, oltre a sostenere la partecipazione della Puglia al Biofach, ha dato un importante impulso alla produzione biologica dell’agroalimentare: il nuovo PSR (il Piano di Sviluppo Rurale) prevede incentivi per complessivi 208 milioni di euro fino al 2020.

Regione Puglia – Ufficio stampa Assessorato Agricoltura

15 Visite totali, 2 visite odierne

Devi registrarti per poter inserire un commento. Login