24esimo Rally di Casarano: percorso più impegnativo, ma anche semplice da provare

Inizia oggi 30 marzo il periodo utile per l’invio della domanda di partecipazione al 24°Rally Città di Casarano che ha assunto la sua fisionomia definitiva.

24esimo Rally di Casarano: percorso più impegnativo, ma anche semplice da provare

Bergantino-Di Vincenzo in azione nel Rally di Casarano 2016 (ph. Leonardo D’Angelo)

Casarano (Le), 30 marzo 2017 – È già tempo di iscrizioni per il 24°Rally Città di Casarano. Dalla giornata odierna è infatti aperto il periodo entro il quale la macchina organizzativa, per il tramite dell’ufficio segreteria, potrà ricevere le adesioni al classico appuntamento d’apertura della stagione rallystica pugliese in programma sabato 29 e domenica 30 aprile e valido quale primo atto della Coppa Italia Rally Quarta Zona. La competizione è entrata da tempo nel vortice dell’interesse, piloti addetti ai lavori e appassionati hanno la mente e il cuore puntati sulla gara casaranese la quale promette come consuetudine spettacolo e contenuti tecnici di spessore.
Per questa manifestazione, la Scuderia Casarano Rally Team, organizzatrice dell’evento in collaborazione con la Scuderia Piloti Salentini e con l’Automobile Club di Lecce, lavora a pieno regime da tempo: praticamente tutti i dettagli sono stati definiti, avendo anche delineato un percorso che assicurerà un confronto sul campo di alto livello.
Le scelte effettuate nel disegnare la fisionomia del rally targato 2017 sono orientate ancora una volta a testimoniare la vicinanza dell’organizzazione a chi corre. Si è guardato infatti di nuovo alla tradizione della gara, proponendo un itinerario che rispecchia in larga parte quello delle ultime edizioni, un tracciato tecnico ed esaltante che semplifica la preparazione della trasferta visto che offre la possibilità di essere provato con la massima facilità, senza perdite di tempo ed anche senza eccessive spese. Ma oltre alle recenti conferme, la gara avrà anche elementi di novità introdotti per dare agli equipaggi un motivo di sfida in più e rendere il confronto sportivo ancora più appassionante.
Pur mantenendo il format che lo ha contraddistinto negli ultimi anni con la gara divisa in due giorni come si addice alle sfide di alto profilo, il Rally Città di Casarano numero 24 avrà infatti i caratteri di una sfida più impegnativa rispetto al passato. Il percorso è stato infatti arricchito di una nuova prova speciale, Madonna del Casale che si va ad aggiungere ai già ampiamente collaudati tratti cronometrati di Palombara, Torre Vado e Pista Salentina. In totale saranno 8 le prove speciali previste, Pista Salentina e Madonna del Casale, le più brevi, saranno affrontate una sola volta e tutte due nelle serata di sabato. Palombara e Torre Vado invece, con quest’ultima che rispetto allo scorso anno è stata accorciata di poco meno di un chilometro e che costituiranno la robusta ossatura della giornata successiva, saranno ripetute tre volte. La distanza totale della gara è di 286,90 km, quella competitiva di 83,43 km.
Nulla di modificato per quanto riguarda la logistica con la conferma di Casarano per le verifiche sportive e tecniche (Concessionaria Guglielmo De Nuzzo), shakedown (Contrada Monticelli) riordino notturno e partenza e arrivo (Piazza San Domenico) e di Torre San Giovanni-Marina di Ugento (Pista Salentina) per l’intero centro direzionale della manifestazione, il parco assistenza e i riordinamenti della domenica.
I concorrenti interessati troveranno sul sito www.rallycittadicasarano.com tutte le indicazioni necessarie e la scheda di iscrizione on line che potrà essere inviata secondo le modalità indicate entro domenica 23 aprile. Rispetto allo scorso anno le tasse d‘iscrizione sono state ridotte in media del 10%.
Un appello a chi si iscriverà: la Scuderia Casarano Rally Team nell’evidenziare i propri sforzi organizzativi per allestire la manifestazione, richiama gli sportivi al proprio senso di civiltà e sportività. Questo, oltre che per conferire allo sport la massima trasparenza possibile, sarà l’imperativo per non creare disturbo e pericolo alla popolazione dei luoghi che saranno il teatro della gara con ricognizioni non consentite e sconsiderate. Si ricorda pertanto a tutti i concorrenti che, le ricognizioni sono programmate per la sola giornata di venerdì 28 aprile e saranno effettuate con strada aperta al traffico: Vigono pertanto le regole del Codice della strada. A far data da oggi il percorso di gara sarà costantemente monitorato da personale addetto congiuntamente con le Forze dell’Ordine. Ogni segnalazione verrà presa in considerazione per le opportune verifiche ed eventuali sanzioni che possono portare all’esclusione dalla gara, al deferimento al giudice sportivo e a ulteriori ammende secondo la regola federale in materia.

Foto allegata (di Leonardo D’Angelo): Giuseppe Bergantino e Michela Di Vincenzo su Peugeot 207 S2000 secondi classificati nell’edizione 2016 nonché vincitori assoluti della Coppa Italia Rally Terza Zona 2016.
Ufficio Stampa 24°Rally Città di Casarano
Alessandro Rizzo

14 Visite totali, 6 visite odierne

Devi registrarti per poter inserire un commento. Login