I ragazzi di Salento Bici Tour in Svezia per promuovere il Salento

I ragazzi di Salento Bici Tour in Svezia per promuovere il Salento

I ragazzi di Salento Bici Tour e I Slow You sulla prima pagina di un quotidianosvedese

Nei giorni scorsi l’associazione Salento Bici Tour e il Tour Operator I SLOW YOU sono stati in ‘missione’ in Svezia per promuovere la Regione Puglia e in particolare il settore del cicloturismo e del turismo attivo. Allo studio possibili gemellaggi nel settore del turismo e dell’istruzione.
Invitati dal console onorario in Svezia, Diego Rossi, e dall’associazione “Amici dell’Italia” hanno partecipato – come ospiti speciali – della “Primavera Italiana “: un evento culturale che si è tenuto sull’isola di Gotland, principale destinazione turistica del pubblico svedese durante la stagione estiva.
Scopo dell’iniziativa promuovere la Regione Puglia in un mercato – quello scandinavo – che ha grandi potenzialità e che già rappresenta uno dei principali mercato legati al settore del cicloturismo e del turismo esperenziale. L’iniziativa ha ricevuto il patrocinio dell’agenzia regionale Puglia Promozione.
Salutati durante la cerimonia d’apertura dal governatore di Gotland e dal sindaco di Visby (capitale dell’isola) i ragazzi di Salento Bici Tour / I Slow You hanno animato per tre giorni il programma della “Primavera Italiana”. L’intento era quello di far “assaggiare” un poco di Puglia al pubblico Svedese. Lo hanno fatto letteralmente innanzitutto attraverso una “lezione di cucina” organizzata in collaborazione con il locale Istituto alberghiero: guidati da Francesco Zabini (del catering Le’nticchie) 15 studenti svedesi si sono cimentati nella preparazione di un pranzo a base di prodotti pugliesi: antipasto con formaggi, patè e capocollo di Martina Franca, orecchiette fatte in casa, e pittule dolci. Ma non si trattava soltanto di una mera lezione: alla fine della mattinata infatti è stato servito un pranzo per 50 persone, sempre all’interno dell’istituto alberghiero. I prodotti erano stati forniti da azienda agricola “I contadini” di Ugento, da “Masseria Cornula” di Nardò, da “antico forno” di Sannicola, da “azienda agricola Donn’Anna” di Galatone.
Ma Puglia vuol dire anche Italia e quindi lingua Italiana. E cosi all’interno della biblioteca di Visby la prof.ssa Carla Marulo ha tenuto alcune lezioni di italiano, per introdurre il programma de “L’italiano pedalando”, un viaggio speciale in cui si coniuga l’esplorazione del territorio in bicicletta con un corso di lingua italiana, e che già riscuote grande successo con il pubblico straniero.
Non è mancata la musica: i ragazzi di Salento Bici Tour hanno organizzato vari concerti all’interno del foyer della biblioteca e in alcuni ristoranti italiani che avevano aderito all’iniziativa. Anche i freddi scandinavi si sono animati e hanno ballato al ritmo della pizzica.

Soddisfatto il console onorario Diego Rossi, promotore dell’iniziativa: “E’ stato un grande onore avere questi ragazzi pugliesi con noi, che sono riusciti a portare letteralmente un pezzo di Puglia qui in Svezia. Il nome della vostra regione inizia piano piano a risuonare tra gli svedesi e iniziative del genere sono fondamentali per la promozione della Puglia come destinazione turistica. Spero che questo evento – ha aggiunto – sia solo una prima pietra per costruire una collaborazione duratura tra le due Regioni, Gotland e la Puglia, nel campo del turismo, della cultura e della formazione”.
Durante le giornate si è parlato, infatti, anche di possibili sviluppi. E’ allo studio un gemellaggio tra la “Puglia Imperiale” (la zona di Castel del Monte e Andria) e la “settimana medievale di Gotland” (che ospita decina di migliaia di turisti ogni anno), che potrebbe portare già da quest’anno gli sbandieratori pugliesi fino in Svezia.
C’è stato anche un incontro tra i ragazzi di Salento Bici Tour e Lars Nordhal, dirigente dell’agenzia nazionale per la formazione svedese, durante il quale si è parlato di possibili scambi tra istituti di istruzione superiore (in particolare gli istituti alberghieri) in Puglia e in Svezia.
L’evento ha avuto grande risalto conquistando le prime pagine dei giornali locali dove lunedi campeggiavano le fotografie della lezione di cucina.
La missione di Salento Bici Tour è proseguita a Stoccolma. Nella capitale sono stati ricevuti nell’Ambasciata Italiana, dal primo consigliere dell’ambasciatrice Elena Basile, dott. Walter di Martino. Si è parlato di possibili future collaborazioni e l’ambasciata si è detta pronta a dare supporto a tutte le azioni che possano permettere una promozione del territorio e il consolidamento di legami culturali ed economici tra i due paesi.
Vi è stato anche un incontro con il direttore dell’Istituto per il Commercio Estero, dott. Corrado Cipollini, durante il quale si è parlato di iniziative volte alla promozione integrata del territorio coinvolgendo aziende dei comparti turistico, agricolo, vitivinicolo e floro-vivaistico.
Successivo incontro anche con la dott.ssa Virginia Piombo, direttrice dell’Istituto Italiano di Cultura, con la quale si sta studiando una possibile partecipazione alla settimana mondiale della lingua italiana (che si terrà a ottobre) e che quest’anno avrà come focus il cinema. La Puglia è in pole-position per essere invitata come regione ospite, grazie alle sue produzioni cinematografiche e ai suoi registi ormai noti a livello mondiale.
Infine vi è stato un colloquio con ENIT Stoccolma, durante il quale Salento Bici Tour / I SLOW YOU è stato invitato a partecipare alla settimana della cucina italiana nel mondo, che si terrà varie città del globo, e che avrà un evento di sei giorni anche a Stoccolma (1-6 giugno), al quale Salento Bici Tour parteciperà in collaborazione con alcune aziende agricole e della ristorazione pugliesi.
Soddisfatto il direttore di Salento bici Tour / I SLOW YOU Carlo Cascione (originario di Casarano nrd) “Ci sono grandissime opportunità in Svezia e in Scandinavia in genere. E’ un pubblico molto attento proprio alle cose in cui noi siamo più forti: la cultura, l’enogastronomia, la sostenibilità. Gli svedesi viaggiano molto e soprattutto fuori dalla stagione estiva: per noi rappresentano già il primo mercato in termini di arrivi, ma tantissime altre aziende potrebbero approfittare di questo mercato – nel settore turistico ma anche in altri settori. Bisogna promuovere il territorio in maniera integrata. Nella prossime settimane ci sforzeremo per far fruttare il grande entusiamo che abbiamo raccolto qui e, oltre a partecipare ad eventi già in programma, a cercare anche di organizzare degli eventi ad hoc che possano promuovere la Regione Puglia all’interno del mercato scandinavo. Non dobbiamo scordarci che Svezia è trend leading per quanto riguarda tutto il mercato scandinavo e baltico (Norvegia, Danimarca, Finlandia, Estonia, Lettonia, Lituania): iniziare a lavorare qui può aprire grandi prospettive in un mercato di più di 30 milioni di persone” .
L’iniziativa ha incassato il plauso della vice-presidente della Regione, e assessore al turismo e alle attività produttive, Loredana Capone “C’è un sud che si muove. È il sud delle imprese come Salento Bici Tour e I Slow You. Due realtà piccole che si fanno i muscoli per diventare grandi. Un’orizzonte non troppo lontano per chi, come loro, ha ben chiara la meta. E l’invito del console svedese a partecipare, come ospiti speciali, alla “Primavera italiana” di Visby, sull’isola di Gotland, ne è una prova. Un attestato di stima che pesa non poco e apre le porte a una collaborazione importante, quella tra la Puglia e la Svezia, tutta da indagare e approfondire. È sempre più apprezzato, infatti, il Made in Italy dagli scandinavi che riconoscono al Sud Italia in particolare un’atmosfera unica e attraente. Sono stati oltre 300 mila, secondo la Banca d’Italia, nel 2015, i viaggiatori svedesi in Italia che hanno generato 2milioni e 827mila pernottamenti e una spesa turistica pari a circa 320 milioni. Un terreno molto fertile che anche la Puglia vuole coltivare promuovendo i suoi frutti più belli: il cibo, i borghi, le coste, il calore delle sue comunità, e la capacità di innovazione delle sue giovani imprese. Le premesse sono ottime: prima il feedback positivo dei buyer scandinavi coinvolti in occasione della fiera regionale ‘Buy Puglia”, oggi due imprese pugliesi sono chiamate a essere ospiti speciali di un grande evento a Visby. Adesso non resta che continuare a lavorare in questa direzione e impegnarsi affinché i nostri servizi siano sempre più competitivi e in grado di soddisfare tutti i palati”

Salento Bici Tour

100 Visite totali, 3 visite odierne

Devi registrarti per poter inserire un commento. Login