Pd: “Incomprensibile la posizione del sindaco Gianni Stefàno sull’apertura di Emiliano in relazione al Ferrari”

Pd: “Incomprensibile la posizione del sindaco Gianni Stefàno sull’apertura di Emiliano in relazione al Ferrari”

PDLe dichiarazioni del Presidente del “Comitato Pro Ferrari” che accetta un risultato parzialmente e temporaneamente favorevole al “NOSTRO” F. Ferrari, possono essere, per grandi linee condivisibili, risultato scaturito da un momento di ascolto che il Presidente Michele Emiliano ha dedicato alle argomentazioni mosse a favore del mantenimento di primo livello del nosocomio di Casarano.
Non si comprende, invece, la posizione del Sindaco Stefano il quale, in spregio al risultato ottenuto, consistente per ora in quello di un’ “apertura” che porta il “Ferrari”, nel piano di riordino ospedaliero, a rimanere di 1° livello insieme all’ospedale “Sacro Cuore” di Gallipoli, trova ancora il modo di attaccare il PD di Casarano che hanno ottenuto la possibilità di rivedere il declassamento del Ferrari sia in chiave tecnica che in chiave politica.
Nel rispetto dei cittadini e della verità, chiariamo al Sindaco che i rapporti personali sono stati necessari per rimuovere gli steccati e le barriere che egli aveva frapposto col suo atteggiamento di scontro e di sfida manifestato in ogni uscita pubblica nei confronti della Regione.
L’analisi e la riconsiderazione della posizione del Ferrari sono figlie della rimozione di tali steccati e sarà comunque fondato su aspetti tecnici ed, in quanto tali, oggettivi.
Ci domandiamo, a questo punto, se il Sindaco Stefano si sente vero cittadino di Casarano e quindi desideroso di un tale risultato o se preferiva, invece, a scapito dell’interesse della città, conservare il giocattolo della protesta contro la Regione, contro Emiliano e contro il PD.
L’impressione è che la sua indignazione derivi prevalentemente dal fatto che le sue armi in campagna elettorale possano ridursi alla solito “ritornello” dell’attacco al vecchio e alle passate amministrazioni, senza prendere coscienza che è lui ormai ad essere vecchio e passato.
E se egli è abituato a rovistare nel passato, vada a riguardarsi le scelte di Fitto, unico suo referente politico, che smembrava gli uffici sanitari penalizzando Casarano a favore della sua Maglie e rammenti ai casaranesi quali rapporti personali egli o i suoi predecessori di area politica, all’epoca, hanno utilizzato per contenere i gravi danni derivati al nostro territorio perpetrati dal centrodestra.

PD – Circolo di Casarano

Devi registrarti per poter inserire un commento. Login