Solidarietà e vicinanza al dottor Serravezza, in sciopero della fame e della sete per esprimere dissenso nei confronti della Tap

Solidarietà e vicinanza al dottor Serravezza, in sciopero della fame e della sete per esprimere dissenso nei confronti della Tap

Nelle ore successive al Comunicato Stampa della LILT di Lecce del 28/4/2017, relativo alla decisione del Responsabile Scientifico della nostra Associazione, Dr. Giuseppe Serravezza, di sospendere l’assunzione di cibo e di liquidi, facendosi interprete – con tale gesto estremo – del dissenso generale nella popolazione locale che non vuole la costruzione del gasdotto TAP per le ben note ragioni sanitarie, sono giunti a questa Presidenza provinciale innumerevoli messaggi e comunicazioni di sostegno e di vicinanza alla iniziativa intrapresa dal Dr. Serravezza.
Tutti auspicano che il valore indiscusso della sua persona – come professionista e come volontario – esprimibile in autorevolezza, rigore scientifico e onestà intellettuale siano le giuste leve affinché la politica dia ascolto al volere della popolazione, affinché tra le parti si ristabilisca una comunicazione fondata sulle ragioni della salute e della sostenibilità territoriale.
Cittadini del Salento, della Puglia e di altre regioni del nostro Paese, studiosi e ricercatori, professionalità sanitarie, esponenti della cultura e delle arti, blogger, la base LILT locale con i Referenti delle Delegazioni provinciali e tutto il Direttivo LILT Lecce sono vicini e si riconoscono in questa azione di civile dissenso, auspicando giunga, dai decisori politici nazionali, un pronto e netto segnale affinché si fermi TAP e, di conseguenza, lo sciopero intrapreso dallo stimato Volontario LILT, nonché Responsabile Scientifico, Dr. Giuseppe Serravezza.

Dr.ssa Marianna Burlando
Presidente LILT – Sez. Prov. di Lecce

Devi registrarti per poter inserire un commento. Login