Tap, presidio a Roma. Dichiarazione dell’oncologo Giuseppe Serravezza

Tap, presidio a Roma. Dichiarazione dell’oncologo Giuseppe Serravezza

“Siamo perfettamente consapevoli che questa battaglia sarà lunga e dura e che siamo solo agli inizi. Per quanto avvenuto oggi a Roma, ci è sembrato di intravedere motivi di speranza fino a ieri inesistenti. Ribadisco la necessità di aprire al più presto un tavolo di confronto tra Governo e Istituzioni locali e di un dialogo tra le parti politiche per il bene delle comunità del Salento. Auspico tanto buon senso e responsabilità da parte di tutti, pena una conflittualità sociale permanente che il Salento non può permettersi. Per quel che mi riguarda, conto già dalla prossima settimana di tornare al mio lavoro in ospedale, accanto ai pazienti. Naturalmente continuerò a seguire l’evolversi di questa vicenda che ritengo di fondamentale importanza per la salvaguardia della salute delle popolazioni salentine”.
Giuseppe Serravezza

81 Visite totali, 3 visite odierne

Devi registrarti per poter inserire un commento. Login