Nessun sorteggio: nominati gli scrutatori. Il Sindaco: “Abbiamo applicato la norma”

Nessun sorteggio: nominati gli scrutatori. Il Sindaco: “Abbiamo applicato la norma”

Questa mattina, in Commissione Elettorale abbiamo proceduto alla nomina degli scrutatori che andranno a comporre i seggi elettorali per le elezioni dell’11 giugno prossimo, che a breve saranno resi noti.
In questi cinque anni della mia consiliatura, in accordo unanime con la minoranza, per tutte le consultazioni elettorali, anche referendarie, abbiamo proceduto alla nomina degli scrutatori. In questa occasione, alcune forze di minoranza hanno proposto di procedere al sorteggio. Come sempre, il nostro atteggiamento è stato per la più ampia apertura, ma nel rispetto delle norme, e quindi abbiamo proceduto agli opportuni approfondimenti. La legge 21 dicembre 2005, n. 270, all’art. 6, lettera a), a tale proposito prevede che la Commissione procede “alla nomina degli scrutatori, per ogni sezione elettorale del comune, scegliendoli tra i nominativi compresi nell’albo degli scrutatori in numero pari a quello occorrente;”. E su questo punto, la Circolare Ministero dell’Interno n. 2 dell’11 gennaio 2006, a chiarimento, annovera tra le novità di maggiore rilievo della norma ” La Commissione elettorale comunale dovrà procedere infatti alla nomina e non più al sorteggio degli scrutatori.”
Questo approfondimento è stato partecipato alle minoranze, anche pubblicamente nel corso della Commissione Elettorale di questa mattina, ma il componente di minoranza della Commissione, Consigliere D’Aquino, non ha voluto ascoltare ragioni, si è trincerato dietro le sue posizioni ed ha abbandonato i lavori.
Questo atteggiamento ci rammarica, abbiamo pubblicamente insistito al fine di poter procedere concordemente alla nomina di tutti gli scrutatori, come è stato sempre fatto in questi cinque anni, ma probabilmente le minoranze volevano rappresentare altro.
In Commissione, prima di procedere alla nomina, ho chiesto al pubblico presente se vi fossero delle disponibilità ad essere nominati, e le segnalazioni pervenute sono state inserite nell’elenco degli scrutatori.
Questa Amministrazione ha sempre rispettato le norme e dinanzi alla richiesta non rispondente alla norma da parte delle minoranze siamo stati costretti a procedere alla nomina senza accordo. Abbiamo da rispettare le scadenze degli adempimenti imposti dal calendario degli obblighi elettorali.
Il criterio della scelta previsto dalla norma, tra l’altro, risponde perfettamente agli obiettivi che da sempre ci eravamo dati concordemente con le minoranze. Infatti, la scelta permette di nominare gli scrutatori tra i disoccupati e, considerata la complessità delle operazioni elettorali dei seggi in occasione delle elezioni comunali, garantire scrutatori con un minimo di esperienza e competenza tale da assicurare il buon funzionamento dei seggi.

Casarano, 18.05.2017
Il Sindaco
Dott. Gianni Stefano

23 Visite totali, 2 visite odierne

Devi registrarti per poter inserire un commento. Login