I consiglieri Memmi, Totaro, De Marco e Bartolomeo interpellano il Prefetto sulla questione sicurezza

"Le autorità preposte accertino o ristabiliscano il regolare funzionamento dell’attività amministrativa del Comune di Casarano"

I consiglieri Memmi, Totaro, De Marco e Bartolomeo interpellano il Prefetto sulla questione sicurezza

A S.E. il Prefetto di Lecce
I sottoscritti Mauro Memmi, Umberto Totaro, Attilio De Marco e Luigi Bartolomeo, consiglieri comunali di Casarano, espongono quanto segue.
In data 31.07.17, nel corso del primo consiglio comunale successivo alle recenti elezioni amministrative, il Sindaco Gianni Stefano, in un suo intervento affermava: “…su questa amministrazione c’è un disegno politico, c’è un disegno politico che va oltre l’espressione democratica che abbiamo votato l’11 e 25 giugno. Un disegno politico che vuole infangare la città e questa amministrazione.”.
Nel successivo consiglio comunale tenutosi il 9.08.17, il consigliere Mauro Memmi, in merito alle suddette affermazioni, rivolgeva al sindaco un’interrogazione perché, “vista la gravità di questa espressione, … “che va oltre l’espressione democratica” … confermare la sussistenza e la verità di questo. E visto la gravità del fatto che potrebbe creare un allarmismo sociale , se ha inteso comunicare questo fatto … alle forze dell’ordine o al Prefetto.”.
Il Sindaco rispondeva che “è un’idea personale del Sindaco, sulla quale avrò tempi, deciderò autonomamente se e quando informerò il Prefetto, se e quando adottare delle azioni diverse”, ribadendo in sede di replica che “c’è un disegno…che va oltre la democrazia. Nel senso che qualcuno sta lavorando affinchè questa amministrazione, eletta democraticamente, abbia una fine non democratica.
…Ci sono già fatti, ci sono già atti, per cui quando il Sindaco parla, il sottoscritto, lo faccio solo ed esclusivamente con carte alla mano e non lo faccio con altre cose, Per cui quando arriverà il momento parleremo anche di questa cosa. Quando sarà il momento, non quando il consigliere Memmi ha necessità di sapere” .
A noi non è dato sapere, pertanto, quali siano questi gravi fatti che starebbero interessando l’Amministrazione Comunale di Casarano, ma certamente dovrebbero essere a conoscenza delle Autorità preposte al rispetto della legalità ed al corretto funzionamento della Pubblica Amministrazione.
La gravità di quanto si starebbe verificando a Casarano (c’è un disegno politico che va oltre l’espressione democratica), che il Sindaco conferma (“Ci sono già fatti, ci sono già atti, … con carte alla mano), ma che non intenderebbe denunciare, impone ai deducenti l’obbligo di sottoporre questi fatti alla Sua attenzione.
Questa situazione, infatti, desta nuova preoccupazione nel Comune di Casarano e non può rimanere solo come un oscuro avvertimento, ma necessita di un’urgente riscontro da parte delle Autorità preposte, perché accertino o ristabiliscano il regolare funzionamento dell’attività amministrativa del Comune di Casarano, secondo le regole democratiche, principio fondamentale che regola il nostro ordinamento costituzionale.

Casarano, 12 settembre 2017

Consiglieri comunali
Mauro Memmi, Umberto Totaro, Attilio De Marco, Luigi Bartolomeo

1,932 Visite totali, 2 visite odierne

Devi registrarti per poter inserire un commento. Login