Palese (FI): “Il caso della donna incinta mandata via dall’ospedale grida vendetta”

“Commissariare Regione Puglia”

Palese (FI): “Il caso della donna incinta mandata via dall’ospedale grida vendetta”

“Il caso della paziente costretta a partorire nel parcheggio dell’ospedale di Casarano, a seguito dell’indicazione che le era stata data da parte degli operatori sanitari di ricoverarsi presso un altro ospedale a causa  della chiusura del reparto di ostetricia e ginecologia grida vendetta! Mai il servizio sanitario regionale aveva toccato un livello così basso nel suo complesso. Da dodici anni la sinistra gestisce la sanità in piena anarchia, assistendo più i partiti della coalizione di sinistra che i pazienti. Disorganizzazione e disservizi di ogni genere e grado caratterizzano l’intera gestione della sanità pugliese, con liste di attesa chilometriche e l’aggravante per i cittadini pugliesi di aver pagato, in dodici anni, oltre tre miliardi di euro di tasse regionali aggiuntive. La paziente costretta a partorire nel parcheggio dell’ospedale è stata mandata via con grave leggerezza. Non sarebbe stato il caso di trasferirla presso un altro ospedale con una ambulanza medicalmente assistita? Auspichiamo che sia disposta una urgente indagine interna da parte della Regione, finalizzata all’accertamento delle responsabilità per quanto accaduto. Presenterò apposita interrogazione al Ministro della Salute perché in Puglia non si è più sicuri di poter usufruire delle prestazioni sanitarie, comprese quelle urgenti, e chiederemo al governo di valutare l’attuazione dell’art. 120 della Costituzione commissariando la Regione Puglia poiché non è in grado di assicurare le prestazioni sanitarie”.

Rocco Palese
Parlamentare FI della Regione Puglia

2,559 Visite totali, 2 visite odierne

Devi registrarti per poter inserire un commento. Login