Gigi Costa e il Gibò: quando sensibilità e bellezza si incontrano

Gigi Costa e il Gibò: quando sensibilità e bellezza si incontrano

C’è un luogo, nel Salento, dove eleganza, esclusività, natura, musica, mare cristallino, impervie scogliere, paesaggi incontaminati si incontrano, dando vita a un pezzo di paradiso in terra. È il Gibò, locale fiabesco sospeso tra le rocce a strapiombo sulle limpide acque di Santa Maria di Leuca.

Nato nel 1982 da un’idea di Gigi Costa, il Gibò è un unicum in Italia, avvolto da un’atmosfera romantica e sensuale. Al suo interno si sono esibiti artisti di fama internazionale.

Fa parte integrante del Gibò, contribuendo a renderlo ancora più esclusivo, la grotta millenaria delle «Prazziche di Sopra», proclamata patrimonio dell’Unesco.

Dopo essere stato insignito del prestigioso riconoscimento di migliore discoteca d’Italia dal Mics (Montecarlo International Clubbing Show) nel 2015, è da poco giunto un altro importante premio per il Gibò.

L’esclusivo locale notturno si è aggiudicato l’«Awards Estate 2017», indetto dalla rivista internazionale «Food and Travel», fondata nel 1995 in Gran Bretagna. Il premio è riservato alle eccellenze nel mondo del food e del travel. Il riconoscimento è stato consegnato lo scorso 14 agosto a Gigi Costa e a Marta Costa, amministratrice del locale, con la seguente motivazione: «Un locale unico in Italia, che unisce ad uno scenario naturale esclusivo, creato dallo splendido promontorio roccioso che domina il canyon del Ciolo ed una vista mozzafiato sul tratto di mare che si staglia lungo la costa sud est del Capo di Leuca, una grande visione imprenditoriale del fondatore Gigi Costa basata su un estremo rigore nella ricerca dell’eccellenza, su una grande versatilità e soprattutto nella scelta di uno staff che con grande passione cerca di realizzare ogni giorno i sogni di tutti noi».

Ma il Gibò è anche solidarietà. Da diverso tempo, Gigi Costa sostiene l’associazione «Angela Serra» per la ricerca sul cancro. Diversi gli eventi organizzati nel corso degli anni allo scopo di raccogliere fondi da destinare all’attività scientifica dell’associazione. L’ultimo, in ordine di tempo, si è tenuto lo scorso primo agosto, in occasione del 75esimo compleanno di Gigi Costa. Il ricavato della serata è stato interamente devoluto all’associazione «Angela Serra».

All’evento hanno preso parte personalità del mondo imprenditoriale, politico, giornalistico e medico-scientifico.
Il perché di tali iniziative è lo stesso Costa a spiegarlo, in modo conciso, ma inequivocabilmente chiaro. «Non puoi dire di aver vissuto veramente – chiarisce Costa –, se non hai mai fatto qualcosa per qualcuno che non potrà mai ripagarti».

Alberto Nutricati

16,356 Visite totali, 14 visite odierne

Devi registrarti per poter inserire un commento. Login