Concorso “Il pacchetto del dono”. L’Adovos ringrazia i bambini, ma bacchetta i Poli comprensivi

"Il dono è una materia alquanto ardua che nessun titolo di studio, nessun libro e nessuna scuola potrà mai insegnare se non vi è un alto senso di altruismo"

Concorso “Il pacchetto del dono”. L’Adovos ringrazia i bambini, ma bacchetta i Poli comprensivi

A distanza di poco più di un mese oltre a pubblicare i disegni che sono stati giudicati vincitori del concorso “Il pacchetto rosso. La gioia del dono” e a ringraziare i bambini che hanno partecipato, mi permetto anche di pubblicare la lettera che la sottoscritta ha inviato con raccomandata e ricevuta di ritorno indirizzata ai Dirigenti scolastici e al Personale docente delle classi 5 e 3 degli Istituti Comprensivi Statali di Casarano per aver dimostrato superficialità di partecipazione.

Non potevo esimermi dall’esprimere le mie modeste considerazioni in rappresentanza della scrivente riguardo al vostro impegno al progetto di sensibilizzazione sulla donazione del sangue, “Il pacchetto rosso. La gioia del dono”, proposto dall’associazione all’inizio dell’anno scolastico e diretto agli alunni delle 5 classi della scuola primaria e 3 classi della scuola secondaria presenti sul territorio di Casarano, e accettato di buon grado, facendo sperare in un proficuo risultato finale.
Siamo entrati in punta di piedi negli istituti, ci siamo adoperati a distribuire ai bambini opuscoli, brochure, inviti, senza trascurare nessun dettaglio, con l’intento di lasciare ai bambini, alle loro famiglie e a voi una traccia sul vero significato del dono, rendendo il bambino protagonista del progetto e sperando in una vostra solidale collaborazione.
Sicuramente era ipotizzabile un risultato così deludente, considerato il fatto che ritirare gli elaborati grafici dei bambini è stata un’impresa, considerando la scarsissima partecipazione, richiedendo il ritiro posticipato dopo pochi giorni dalla data stabilita, ma l’associazione si è voluta adeguare ai vostri tempi e ai vostri “progetti scolastici”, perché prima di tutto per noi contavano i bambini, ma il deludente risvolto della manifestazione conclusiva al progetto, svoltasi il 28 dicembre presso l’auditorium comunale “G. Pisanò” ha dimostrato quanto il significato del “dono” possa essere ermetico nella società contemporanea e nella scuola in questo caso.
Non vorrei sembrare presuntuosa, ma mi permetto di ribadire le mie modeste considerazioni espresse nel corso della manifestazione dinanzi ai signori presenti e al sindaco di Casarano che “Il pacchetto rosso. La gioia del dono” è stato un progetto ideato e realizzato con i sacrifici di semplici e veri volontari che operano quotidianamente per dare vita, dedicando il proprio tempo e le proprie risorse. Il dono è una materia alquanto ardua che nessun titolo di studio, nessun libro e nessuna scuola potrà mai insegnare se non vi è un alto senso di altruismo verso il prossimo dettato dal profondo senso di responsabilità morale e civile.
Aggiungo che da quanto ho potuto visualizzare nessuno degli amministratori delle pagine facebook dei tre poli ha fatto “finta” di condividere o pubblicare il progetto, perché c’era altro di più importante da evidenziare, altri “progetti”.
Che tristezza assistere ad un tale disinteresse di partecipazione, con un personale docente dei tre poli rappresentato da due soli insegnanti e con la presenza di tre alunni.
In 44 anni di progetti e manifestazioni, l’associazione non ha mai, e sottoscrivo mai, registrato un simile risultato.
L’a. Do.vo.s. Messapica “F. Abbruzzese” il suo “pacchetto rosso ” continuerà sempre a riempirlo di vita, senza arrendersi mai e a passarlo di mano in mano, con l’augurio che impariate a farlo anche voi, comprendendo l’alto gesto del donatore di sangue, non solo quando sarà l’immediata esigenza a richiederlo.
Un grazie infinitoè rivolto a tutti i bambini, che con i loro disegni e con la loro fantastica innocenza hanno saputo colorare il significato della vita.

Il presidente Adovos “F. Abbruzzese”
Maria Prete

840 Visite totali, 0 visite odierne

Devi registrarti per poter inserire un commento. Login