Le precisazioni del sindaco Stefàno sull’aumento delle tariffe Tari

"La minoranza continua a strumentalizzare"

Le precisazioni del sindaco Stefàno sull’aumento delle tariffe Tari

E’ increscioso dovere intervenire, ogni volta in replica su determinati argomenti, ma per esigenze di chiarezza nei confronti dei nostri concittadini è necessario farlo.

Dopo l’ultimo Consiglio Comunale, alcuni consiglieri di minoranza, con una nota diffusa dai social e riportata anche dalla stampa di oggi,  non hanno perso occasione per strumentalizzare il leggero aumento delle tariffe TARI, diffondendo informazioni fuorvianti, secondo le quali l’aumento si sarebbe reso necessario per coprire la quota di tributo non riscosso per l’evasione dello stesso.

Hanno volutamente accomunato un ragionamento fatto nell’ambito della lotta all’evasione, portata avanti dall’Amministrazione Comunale, con l’incremento delle tariffe Tari. E’ la classica tecnica che utilizza fatti veri e riscontrabili, però non accomunabili, per sostenere una tesi di parte che non puó rispecchiare la realtà.
Infatti, se si dovesse coprire un terzo del gettito TARI mancante, con l’aumento delle tariffe, come sarebbe possibile farlo con aumenti minimi del 1% per le utenze domestiche e del 4,5% di quelle non domestiche?

In realtà il lieve aumento della tariffa Tari è esclusivamente dovuto a tre fattori di carattere squisitamente tecnico: l’incremento dei costi di gestione del servizio, il finanziamento delle riduzioni e agevolazioni e l’accantonamento obbligatorio nel fondo crediti di dubbia esigibilità, del quale occorre tenere conto nel piano finanziario della tariffa.

A questo punto, debbo purtroppo constatare che pur cambiando i componenti del centro sinistra in Consiglio Comunale la loro infruttuosa strategia politica rimane sempre la stessa, ovvero distorcere e strumentalizzare la realtà con l’obiettivo di poterne ottenere un ipotetico vantaggio in termini di consenso.

Casarano, 30.03.2018

Il Sindaco
Dott. Gianni Stefano  

 

5,981 Visite totali, 6 visite odierne

Devi registrarti per poter inserire un commento. Login