Il Politecnico del Made in Italy vince il Premio Internazionale ICS

Il Politecnico del Made in Italy vince il Premio Internazionale ICS

A Siviglia il primo Premio Internazionale ICS va al Politecnico del Made in Italy.
Si è celebrata il 22 settembre scorso nel suggestivo scenario del Palazzo della Buhaira, nel cuore di Siviglia, la giornata promossa dall’Istituto di Cultura Salentina e dal Centro Culturale Italiano di Siviglia, con la partecipazione dell’UPO
(Università Pablo de Olavide) e l’Amministrazione Comunale di Siviglia, intitolata “Encuentro Cultural “Salento –
Andalucia”.
Grande riscontro per il Salento in termini di partecipazione istituzionale e popolare.
Architettura, archeologia e patrimonio museale, letteratura, cinema, poesia, scuola e formazione, gastronomia, danze
popolari e folclore.
Pizzica e flamenco a confronto con il gruppo musicale Quartieri Spagnoli per la prima e con gli studenti del V Corso del Conservatorio Professionale di danza di Siviglia “Antonio Ruiz Soler” per il secondo.
Nulla è mancato per valorizzare al meglio il Salento in Terra di Spagna.
Il premio internazionale ICSè stato conferito,al termine della manifestazione, alla quale hanno partecipato autorevoli
esponenti del mondo culturale, artistico e letterario del Salento e le istituzioni più rappresentative di Andalusia, al
Politecnico del Made in Italy di Casarano, Istituto per l’Alta Formazione Tecnica e Gestionale in ragione
dell’impegno incessantemente profuso sul territorio volto a sviluppare e valorizzare attraverso la formazione dei giovani quel patrimonio di competenze specialistiche legate alla cultura , alla tradizione, alla storia del Salento, mirando complessivamente alla sua crescita
Dichiara il Presidente del Politecnico, dott. Luciano Barbetta: “Sono commosso e sorpreso. Questo bellissimo
premio istituito dall’ICS e realizzato dagli studenti andalusi per noi, è un incoraggiamento a continuare nella nostra
missione – non facile se saremo lasciati soli, se non saremo accompagnati in questo percorso dall’impegno delle
istituzioni e della politica – la missione di formare i nostri giovani, di qualificarli per consentire loro di restare nel
Salento e di renderlo una Terra d’eccellenza in cui approdare e non da cui fuggire, di trovare qui quell’occupazione
tanto agognata e quasi sempre reperita all’estero. ”
La Presidente dell’Istituto di Cultura Salentina, avv Annalaura Giannelli, afferma dopo questa prima esperienza di valore internazionale in Andalusia:
“Vivere e partecipare alla realizzazione di un progetto fondato sui valori della condivisione e della fratellanza,
ponendo le basi per la costruzione di ponti interculturali in grado di far conoscere ed apprezzare sempre più nel
mondo il nostro Salento è una grande fortuna. In Andalusia siamo stati accolti con un affetto senza precedenti. Il mio
grazie va in particolare alla dott.ssa Marina Sciarretta del Centro Culturale italiano di Siviglia, alla Pro Rettrice
dell’Università Pablo de Olavide, Prof.ssa Pilar Rodriguez Reina, al Vice sindaco di Siviglia, dott.ssa Miriam
Rodriguez per averci dato la possibilità di far conoscere i valori, le tradizioni e la cultura salentina attraverso la
parola degli artisti, dei letterati, degli imprenditori ed amministratore della nostra Terra ma, non meno per averci
accompagnato in un viaggio magico ed esclusivo nella splendida Siviglia, attraversando ambienti unici al mondo,
ricchi di storia”

Istituto di Cultura Salentina

 2,384 total views,  2 views today

Devi registrarti per poter inserire un commento. Login