Cisal Sanità: “Un referendum sull’utilità o meno dell’ospedale del Sud Salento”

D'Ambra: "Riteniamo che sulle scelte di politica sanitaria possano, e debbano, esprimersi i cittadini"

Come Organizzazione Sindacale riteniamo che gli interessi collettivi dei cittadini della Provincia di Lecce debbano essere rispettati e tutelati. Senza sconti ad alcuno!
Elemento delicato come la sanità locale, in cui proprio i Sindaci portano sulle proprie spalle la maggiore responsabilità deve essere trattata con serietà e competenza perché materia di tutti e non di pochi.
E sul diritto alla salute dei cittadini non intendiamo subire un potere discrezionale ed unilaterale da parte della politica. Così come è stato fatto con il piano di riordino ospedaliero che noi riteniamo illeggittimo e che tanti danni sta producendo nella nostra provincia con un irragionevole ridimensionamento delle realtà ospedaliere di Casarano, Copertino e Galatina.
Per questo motivo ci siamo resi promotori pochi giorni orsono di una proposta di provvedimento presidenziale rivolta al Presidente e all’Assemblea dei Sindaci della Provincia di Lecce (costituita dai 97 Comuni del territorio provinciale) che porti in brevissimo tempo ad una consultazione referendaria per richiedere ai cittadini della provincia di lecce:
“se ritengono utile o meno, per l’interesse collettivo degli stessi, la decisione di costruire un nuovo e cosiddetto Ospedale del Sud Salento, stante l’esistenza e l’operatività delle strutture ospedaliere di Casarano, Copertino, Galatina, Gallipoli, Lecce e Scorrano e della struttura ospedaliera convenzionata di I° livello di Tricase”.
Riteniamo che sulle scelte di politica sanitaria possano, e debbano, esprimersi i cittadini stessi. E il referendum è un grande strumento democratico.
Ci auguriamo che il Consiglio Provinciale, con il voto della maggioranza dei componenti assegnati, dia seguito a questa nostra proposta.

15.10.2018
D’Ambra Giovanni
Segretario Generale Provinciale
Federazione Cisal Sanità Lecce

 1,427 total views,  2 views today

Devi registrarti per poter inserire un commento. Login