Sit-in dei pazienti diabetici per scongiurare la chiusura del Centro diabetologico di Casarano

Chiediamo che il centro di Casarano possa essere messo nelle condizioni di rappresentare un centro di secondo livello a servizio del bacino di popolazione della provincia di Lecce.

Sit-in dei pazienti diabetici per scongiurare la chiusura del Centro diabetologico di Casarano

Nella giornata di mercoledì 21 novembre 2018 un gruppo cospicuo di pazienti con diabete di tipo 1, in rappresentanza di un più grande numero di pazienti della provincia di Lecce, si è riunito presso il Centro Diabetologico di Casarano in forma pacifica per cercare di dare una risposta alle problematiche scaturite dalla scelta della Regione Puglia di lasciare sguarnito il territorio leccese di centri prescrittori di presídi tecnologici per diabetici.
Abbiamo avuto rassicurazioni da parte dei responsabili medici del centro diabetologico di Casarano che quanto era nelle loro competenze è stato svolto. Il centro è stato e continua ad essere una realtà per il territorio della provincia di Lecce. E’ stato confermato che la delibera regionale di venerdì 16 novembre ha stabilito quali potranno essere i centri di primo e secondo livello e che il centro diabetologico di Casarano non rientrerà in nessuna delle due categorie e pertanto non sarà contemplato nel gruppo di centri che avranno la possibilità di prescrivere presídi tecnologici per i pazienti diabetici. Il centro di Casarano è stato e continua a rappresentare un punto di riferimento anche come ambulatorio di transizione, nella misura in cui durante il passaggio dall’età pediatrica all’età adulta il paziente con patologia cronica, come il diabete, deve essere accompagnato nella “transizione” da strutture cliniche pediatriche a quelle per gli adulti. In mancanza di questo percorso assistenziale organizzato e condiviso, affidandosi alle iniziative personali, si va incontro ad una serie di difficoltà sia per il personale che andrà a svolgere l’assistenza sia per al paziente e i suoi familiari. I responsabili medici del centro diabetologico di Casarano ci hanno informato, inoltre, che le comunicazioni relative i requisiti e richieste dalla Direzione Sanitaria Aziendale, sono state correttamente inoltrate nei termini stabiliti.
A conclusione dell’incontro abbiamo appreso, anche solo verbalmente, che la Direzione Generale potrebbe permettere al centro di proseguire le sue attività che invece, seguendo la delibera regionale, dovrebbero cessare. Non sono state ancora stabilite le modalità attraverso le quali queste attività potranno proseguire.
Come gruppo di pazienti siamo fortemente motivati a far presente le nostre istanze e chiedere a gran voce che possano rimanere inalterate le modalità di svolgimento di un servizio sanitario che rappresenta un diritto per l’accesso alle cure mediche. Chiediamo che il centro di Casarano possa essere messo nelle condizioni di rappresentare un centro di secondo livello a servizio del bacino di popolazione della provincia di Lecce. Centro che negli anni ha già svolto egregiamente e professionalmente le attività di assistenza e formazione a decine di pazienti diabetici. La battaglia per difendere i nostri diritti è appena iniziata.

Movimento Diabetici del Salento

 2,661 total views,  2 views today

Devi registrarti per poter inserire un commento. Login