Macchitella e Torsello: “Fracasso non è il segretario del Cdc”. Guerra intestina all’interno del movimento

Ancora una volta la Macchitella e Torsello replicanoa muso duro a Fracasso

Macchitella e Torsello: “Fracasso non è il segretario del Cdc”. Guerra intestina all’interno del movimento

CASARANO – Ancora una volta il segretario del CDC si arroga il diritto di parlare a nome del CDC, senza averne titolo e potere. Difatti ad oggi il CDC non ha un presidente, un segretario ed un direttivo eletti in modo conforme alla normativa vigente.
Nella stessa assemblea del 1° dicembre u.s. si sono presentati parenti ed amici del segretario e del consigliere Marrella con l’intento di votare la mozione riportata dai quotidiani. Supporter che non avevano né diritto di partecipare all’assemblea, né tanto meno diritto di voto, poiché ancora non iscritti al movimento. Per tali motivi, oltre che per evidenti contrasti di vedute, il consigliere e vice segretario Antonio Torsello, l’assessore Matilde Macchitella, alcuni soci fondatori e altri iscritti hanno polemicamente abbandonato la seduta, chiedendo che venissero verbalizzate le loro posizioni. Il vice segretario Franco Stefano ha addirittura rassegnato le proprie dimissioni: altro che assemblea che si è espressa sulla mozione Fracasso quasi all’unanimità!
Ne consegue che le dichiarazioni fatte dal segretario a proposito della linea politica del movimento non sono state deliberate dall’assemblea del CDC validamente costituita, ma da un gruppo di suoi amici e parenti.
Di tutto quanto abbiamo chiesto conto nelle forme rituali, senza tuttavia ricevere alcuna risposta, in barba al codice civile e ai principi cardine della nostra Costituzione.
Di più: l’agire senza il minimo rispetto delle regole ha portato il consigliere Marrella a manifestarsi quale portavoce del CDC in Consiglio Comunale, senza essere mai entrato a far parte di quel gruppo!
Il regolamento del Consiglio Comunale prevede che il consigliere che intenda appartenere ad un gruppo diverso da quello in cui è stato eletto deve ottenere l’accettazione da parte del nuovo gruppo. Passaggio non ancora avvenuto e doverosamente segnalato dal consigliere Torsello al Presidente del Consiglio, al Sindaco e allo stesso consigliere Marrella con nota del 14 dicembre u.s.
Pertanto, le dichiarazioni fatte in Consiglio dal consigliere Marrella e riportate dai giornali debbono intendersi quali dichiarazioni personali e non del CDC.
Spiace dover “mettere in piazza” dissidi interni al movimento e defaillance del segretario, ma pur avendo più volte sollecitato un confronto aperto e costruttivo, registriamo solo chiusure e tentativi maldestri di gestire come cosa propria un movimento che merita di essere rispettato e non usato o, peggio ancora, svenduto.

Il consigliere e capo gruppo del CDC Antonio Torsello
l’assessore del CDC Matilde Macchitella

1,356 Visite totali, 3 visite odierne

Devi registrarti per poter inserire un commento. Login