Call&Call: la preoccupazione del PD

Gabriele Caputo: "Confidiamo che la società Call&Call Salento mantenga attiva la struttura di Casarano, almeno per i servizi outbound"

Call&Call: la preoccupazione del PD

CASARANO – Il Partito Democratico di Casarano manifesta la propria preoccupazione per la notizia diffusa nelle ore scorse circa la perdita della commessa Enel da parte della società Call&Call Salento che a Casarano occupa centinaia di lavoratori.

Da oltre un decennio, nel periodo di maggior crisi del Tac, si è registrata la più importante trasformazione della zona industriale: sempre meno produzione (a causa della crisi), e sempre più servizi e commercio.  Sono stati anni in cui anche l’amministrazione comunale di centro sinistra ha lavorato per creare le migliori condizioni per attrarre a Casarano nuove aziende, che hanno preferito delocalizzare al sud, anziché fuori dall’Italia.

Sono Stati gli anni della IRIS, della Mondial Contact, della Call&Call, del Gruppo Memar, imprese che hanno scommesso in quest’area e sulla professionalità dei nostri lavoratori. Insieme agli altri tenaci imprenditori Casaranesi che hanno saputo resistere alla crisi, hanno rappresentato lo zoccolo duro dell’economia libera di Casarano.

La società del patron Costamagna negli anni della “grande crisi occupazionale” è stata il più ambito punto di riferimento occupazionale per giovani e meno giovani, rappresentando, insieme ad altri importanti Call Center della città, un valido paracadute per i livelli occupazionali dell’hinterland.

Sono stati gli anni in cui i governi di centrosinistra hanno dettato regole per il settore disciplinando i CCNL per dare dignità e piene tutele almeno ad una parte degli operatori di call&center, quelli addetti nei compiti di “inbound”.

Il Partito Democratico di Casarano, sarà attento ora come allora, perché le conquiste degli anni scorsi e le speranze di intere famiglie, non si infrangano nelle rigide regole economiche e di mercato, auspicando che anche le istituzioni di oggi, a partire dall’amministrazione comunale, si impegnino per ricercare ogni idonea iniziativa  affinchè il nuovo gestore dei servizi rispetti quanto previsto dalle condizioni  contrattuali (clausola di solidarietà in primis) a garanzia dei livelli occupazionali e retributivi.

Nel contempo, il PD, confida che la società Call&Call Salento mantenga attiva la struttura di Casarano (almeno per i servizi “outbound” ) che pure negli anni ha dimostrato di poter raggiungere buone performance ed alte professionalità.

Gabriele Caputo – Segretario PD Casarano

 2,615 total views,  2 views today

Devi registrarti per poter inserire un commento. Login