Approdano a Casarano le Giornat Europee del Patrimonio 2019: Un due tre… Arte! Cultura e intrattenimento 

Il 21 e il 22 settembre, dalle 17 alle 19, sono previste visite guidate e gratuite a cura dell’Associazione ArcheoCasarano 

Approdano a Casarano le Giornat Europee del Patrimonio 2019: Un due tre… Arte! Cultura e intrattenimento 

CASARANO – Il patrimonio artistico della Città di Casarano entra a far parte dell’edizione 2019 delle Giornate Europee del Patrimonio (GEP 2019), promosse dal  Ministero per i Beni e le attività culturali, nei musei e nei luoghi della cultura di tutta Italia.

Nelle giornate del 21 e 22 settembre p.v., dalle ore 17:00 alle ore 19:00, sono infatti previste visite guidate e gratuite a cura dell’Associazione ArcheoCasarano ( per info e prenotazioni: archeocasarano@virgilio.it tel. 347.17510199) presso le chiese di Santa Maria della Croce, Maria Santissima Annunziata, Maria Santissima Immacolata, al Monumento Vittoria Alata e intrattenimento per i più piccoli a cura di artisti di strada.

Un percorso tra arte, architettura, religione e tradizione che consentirà ai visitatori di scoprire la ricchezza della storia di Casarano.

Attraverso questo importante appuntamento – spiega il Sindaco Dott. Gianni StefanoCasarano mette in una “vetrina aperta sul mondo” le proprie bellezze. La nostra adesione alle Giornate Europee del Patrimonio 2019 si inscrive in un più vasto progetto di valorizzazione dei nostri siti culturali  volto ad accrescere l’attrattività del territorio. La Città di Casarano ha compreso come “investire in cultura” sia un modo assai valido per potenziare l’identità di un territorio, per accrescere i suoi punti di forza, per scoprire le sue caratteristiche.

L’attrazione turistica di un territorio – prosegue l’Assessore alla Cultura Avv. Matilde Macchitella – discende dalla coesistenza di più fattori, tra i quali spiccano, da un lato, l’accoglienza e, dall’altro, la promozione su larga scala di un’immagine e un’offerta in grado di attrarre i flussi turistici. Tutto questo concorre a rendere “unico” un luogo attribuendogli un carattere di eccellenza.

Alcuni dei nostri beni culturali, grazie alle recenti opere di restauro saranno “contesti attivi”, scenari di  momenti di vita pubblica e sociale: mi riferisco a Palazzo d’Elia e Palazzo De Judicibus, siti culturali prestigiosi recuperati con interventi di rigenerazione urbana.  E’ così che avviene il “connubio” tra territorio e cultura: l’arte si unisce alle bellezze degli antichi monumenti, permette di conoscere e promuovere un paese, il suo centro storico la sua gente.

Comune di Casarano

318 Visite totali, 6 visite odierne

Devi registrarti per poter inserire un commento. Login