M5S: “Cittadinanza onoraria alla senatrice Liliana Segre”

La lotta contro il razzismo e la xenofobia è il cuore di ogni politica dei diritti umani, perché la tolleranza e il rispetto per la dignità altrui costituiscono le fondamenta di ogni società davvero democratica e pluralista

M5S: “Cittadinanza onoraria alla senatrice Liliana Segre”

Proposta di deliberazione per il conferimento della cittadinanza onoraria alla Senatrice a vita Liliana Segre quale segno di contrasto dei fenomeni di intolleranza, razzismo, antisemitismo, istigazione all’odio e alla violenza, con richiesta di inserimento come ordine del giorno aggiuntivo alla prossima seduta del consiglio comunale.

Consapevole che la lotta contro il razzismo e la xenofobia è il cuore di ogni politica dei diritti umani, perché la tolleranza e il rispetto per la dignità altrui costituiscono le fondamenta di ogni società davvero democratica e pluralista, si propone di impegnare il Consiglio Comunale e l’Amministrazione ad avviare il procedimento per il conferimento della cittadinanza onoraria alla Senatrice Liliana Segre e a sostenere il percorso della Commissione istituita dal Senato della Repubblica sull’intolleranza, la xenofobia, il razzismo e i fenomeni di odio.
Si ricorda che la cittadina Liliana Segre è stata insignita dell’onorificenza di Commendatore Ordine al Merito della Repubblica Italiana, conferitagli con motu proprio del Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi il 29 novembre 2004; della Medaglia d’oro della riconoscenza della Provincia di Milano, assegnatagli nel 2005. Il 27 novembre 2008 ha ricevuto la Laurea honoris causa in Giurisprudenza dall’Università degli Studi di Trieste, mentre il 15 dicembre 2010 l’Università degli Studi di Verona le ha conferito la Laurea honoris causa in Scienze pedagogiche. È inoltre Presidente del Comitato per le ‘Pietre d’inciampo’ – Milano, che raccoglie tutte le associazioni legate alla memoria della Resistenza, delle deportazioni e dell’antifascismo.
Il 19 gennaio 2018 il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha nominato Liliana Segre senatrice a vita, ai sensi dell’articolo 59, secondo comma, della Costituzione, per aver illustrato la Patria con altissimi meriti nel campo sociale. Del decreto di nomina è stata data comunicazione al Senato il 23 marzo dal Presidente provvisorio, Giorgio Napolitano, nella seduta di apertura della XVIII legislatura.
Una delle peculiarità della Sen. Segre è il forte impegno di sensibilizzazione e divulgazione di quello che è stato il terrore dei campi di sterminio e di una serie di episodi di odio e razzismo. La sua azione viene sempre marcata da determinazione, e da un forte desiderio di sottolineare il valore della libertà dell’essere umano. Riportando una delle sue citazioni più famose, «Finché avrò la forza, continuerò a raccontare ai ragazzi la follia del razzismo. Senza odio, senza spirito di vendetta. Sono una donna libera. E la prima libertà è quella dall’odio».

M5S Casarano

240 Visite totali, 3 visite odierne

Devi registrarti per poter inserire un commento. Login