Ritorna la radio a Casarano. Sarà presentata pubblicamente il 27 febbraio Diffusione Stereo

L'appuntamento, per saperne di più, è per giovedì 27 febbraio, alle 19.30, nell’Auditorium comunale

Ritorna la radio a Casarano. Sarà presentata pubblicamente il 27 febbraio Diffusione Stereo

Dopo quasi vent’anni di silenzio torna Diffusione Stereo, la storica emittente di Casarano. La radio, però, non trasmetterà sulla banda tradizionale, ma con un mezzo nuovo per coinvolgere le nuove generazioni, il Web. La presentazione del progetto Diffusione Stereo Web Radio e dello staff è programmata per giovedì 27 febbraio, alle ore 19.30, presso l’Auditorium comunale “Gino Pisanò” a Casarano. Nel corso dell’evento verrà comunicata la data di inizio delle trasmissioni e le modalità per ascoltare la radio. Il progetto di realizzare una web radio ha cominciato a prendere forma l’anno scorso da un’iniziativa dell’Università Popolare di Casarano sulla storia delle emittenti locali. A realizzarlo concretamente, però, è stata la passione di Massimo Corvaglia e la volontà di trasferire il suo entusiasmo alle nuove generazioni.

La nuova radio si propone di parlare ai giovani con il loro linguaggio e la loro musica, utilizzando i nuovi media, oltre ovviamente a dare voce alle istanze della città e del territorio. Per realizzare questo progetto, Corvaglia ha stabilito una collaborazione con un giovane talento del territorio, Marco Giorgino, e insediato la radio presso il suo studio di registrazione (BPM) in via San Francesco a Casarano.
«Un bel connubio – dice Corvaglia – lo studio è frequentato da tanti giovani talenti, dj e cantanti, che potranno avere nella radio una vetrina importante».

Nel palinsesto iniziale i giovani speaker, tecnici e aspiranti giornalisti si affiancheranno alla vecchia guardia, dalla quale carpiranno i segreti e impareranno i tempi della radio. L’obiettivo è quello di poter trasferire la gestione dell’emittente ad un gruppo di giovani interessati al mezzo, sia a livello artistico che imprenditoriale, per far diventare la radio un lavoro oltre che una passione.
«La speranza è che il tessuto produttivo ed economico del territorio creda nel progetto e ci aiuti a crescere – si augura Corvaglia – faccia diventare la radio una fucina di talenti e una cassa di risonanza importante e credibile del territorio e, perché no, una voce amica che faccia sentire meno lontani i nostri concittadini, che per un motivo o l’altro sono lontani dalla nostra terra».  

Diffusione Stereo

 330 total views,  2 views today

Devi registrarti per poter inserire un commento. Login