Calcio – Le dichiarazioni di Bitetto e Al Tumi nel dopo gara di Altamura

Quattro punti e zero gol subiti in due gare. Ora, occhi puntati sul match casalingo di domenica prossima con la capolista

Calcio – Le dichiarazioni di Bitetto e Al Tumi nel dopo gara di Altamura

Le dichiarazioni dell’allenatore rossazzurro Dino Bitetto dopo lo 0-0 esterno con la Team Altamura.

Bitetto: “E’ stata una partita molto combattuta da entrambe le squadre, condizionata dal vento. Sono stati due tempi diversi ma in fin dei conti le occasioni più importanti le abbiamo avute noi, sia nel primo che nel secondo tempo, per realizzare la rete che in questo tipo di gare può essere decisiva”.

Buona prova sul piano caratteriale, la squadra è rimasta viva come domenica scorsa con il Foggia. E’  la nostra nuova via perché in queste ultime partite dobbiamo ottimizzare il massimo, cercando, se possibile, di giocare un buon calcio. Oggi tecnicamente qualcosa in meno l’abbiamo vista, ma abbiamo avuto le nostre opportunità. Un peccato, perché queste partite si decidono sugli episodi”.

“Nella prima frazione, considerando che eravamo a favore di vento, abbiamo provato a metterli in difficoltà con i lanci lunghi, cercando di ripartire con la palla alle spalle dei loro difensori o in diagonale sui nostri esterni, soprattutto su Versienti. Abbiamo sfruttato bene questa situazione ma non siamo riusciti a fare quel gol che ci avrebbe consentito, nella ripresa contro vento, di controllare la partita. L’Altamura ha avuto due, tre opportunità ma le occasioni più limpide sono state del Casarano”.

Due grandi occasioni per Mincica: è stato bravo il portiere avversario o il trequartista  rossazzurro avrebbe potuto fare meglio?
“Entrambe le cose: nella prima il portiere ha parato di istinto, nella seconda è stato molto bravo a restare in piedi, a seguire la palla e a prenderla in uscita bassa”.

Le prospettive. “Dobbiamo, innanzitutto, cercare di ottenere il massimo e, a fine partita, vedere quello che accade sugli altri campi. Abbiamo l’opportunità di restare tra le prime cinque della classifica, dove siamo ormai da due settimane e siamo convinti di poter continuare così. Domenica arriva la capolista Bitonto che è lassù dall’inizio del campionato. In questa fase avrà avuto qualche difficoltà ma è una squadra molto temibile contro la quale bisognerà disputare una prestazione di carattere e personalità come abbiamo dimostrato nelle ultime due gare”.

Le dichiarazioni del portiere rossazzurro Rashed Al Tumi dopo il pari allo stadio “Tonino D’Angelo” di Altamura.

Al Tumi: “Sono contento di non aver preso gol, un po’ meno per il risultato, potevamo fare meglio. Due partite senza subire reti, con Foggia e Altamura, e questo è importante, anche se oggi si poteva fare di più. Sulle due occasioni di Mincica? É stato molto bravo il mio collega Guido che ha compiuto due grandi parate, soprattutto sul secondo episodio. Noi non abbiamo subìto molto, se non in occasione del colpo di testa di Pollidori: io coprivo il primo palo, la traiettoria mi ha scavalcato, per fortuna sulla linea c’era il mio compagno di squadra Favetta che ha salvato sulla linea”.

“Per me una buona stagione anche se c’è sempre da migliorare. Ci crediamo nel quinto posto, ma anche di poter andare oltre per centrare i playoff. Ora arriva la capolista: cercheremo di prenderci la rivincita. All’andata ero in campo, a Bitonto c’era una grande atmosfera ma uscimmo sconfitti. Speriamo di fare meglio nel risultato e che domenica prossima ci sia un ambiente caloroso anche al Capozza”.

Ph. Gigi Garofalo 
Casarano Calcio
Ufficio Stampa e Comunicazione 

 63 total views,  3 views today

Devi registrarti per poter inserire un commento. Login