“Spazio Arte” di Cinzia De Rocco

La rubrica di Cinzia De Rocco

Quando l’arte incontra la Shoah. Giorgio Celiberti, “il figurativo dell’anima”

Quando l’arte incontra la Shoah. Giorgio Celiberti, “il figurativo dell’anima”

Giorgio Celiberti è un artista friulano, oggi ottantenne. La sua attività pittorica cominciò fin da giovane, collaborando con Vedova e Tancredi, con i quali condivise una ricerca di impronta informale. Ma la sua intensa attività pittorica conobbe un’inversione nel momento in cui visitò il campo di concentramento di Terezin, nella Repubblica Ceca. Qui, migliaia di bambini […]

Inizio d’anno all’insegna dell’arte

Inizio d’anno all’insegna dell’arte

“Esiste un modo per essere grandi, sembrare più piccoli” B. Barillari Un alternativa ai giri turistici per presepi e villaggi di Babbi Natale durante le festività natalizie potrebbe essere quella di visitare le mostre che si svolgono a Lecce e nella nostra provincia. Dalla mostra di Guttuso nel castello di Otranto che volge al termine […]

Ad Otranto l’arte di Guttuso, maestro del politically incorrect

Ad Otranto l’arte di Guttuso, maestro del politically incorrect

Mi è capitato spesso di vedere mostre di artisti che non conoscevo e di rimanerne colpita, altre volte di voler andar via appena entrata. Bisognerebbe visitare una mostra senza pregiudizi, senza sapere chi o cosa si sta per vedere e poi lasciarsi guidare dalle emozioni che si provano o dall’indifferenza, se è quello che l’artista […]

Ugo Tapparini e il valore spesso ignorato dell'”arte salentina”

Ugo Tapparini e il valore spesso ignorato dell'”arte salentina”

Ugo Tapparini artista leccese recentemente scomparso, a mio parere, non ha avuto una carriera artistica semplice, poiché gli mancò quel consenso di pubblico e critica che forse avrebbe meritato. Ora però si celebra in una mostra al Castello Carlo V di Lecce, dandogli la tanto attesa considerazione anche con articoli elogiativi post mortem. Ma non […]

Questione di gusti…

Questione di gusti…

Ognuno di noi ha nella propria casa un oggetto, un soprammobile, un ricordo di un viaggio o una bomboniera di cui vorrebbe sbarazzarsi, ma che invece svetta in bella vista su una mensola del salotto. Orpelli inutili, spesso pacchiani, paccottiglia d’arredo, son definiti “kitsch” e di cattivo gusto. La palla di neve col Colosseo, la […]

La vera pittura è come la poesia: racconta il mondo

La vera pittura è come la poesia: racconta il mondo

Alcuni pittori si sentono artisti incompresi, poco apprezzati dai concittadini, si autocelebrano diventando mecenati di se stessi, stabiliscono le quotazioni e il valore delle loro opere, organizzano le proprie mostre, contattano i giornalisti, spesso amici, che le recensiscono, si occupano dell’impaginazione del catalogo, invitano critici e pubblico. Non dovrebbe essere così. Il mercato dell’arte è […]

L’olivo nella storia dell’arte… e del Salento

L’olivo nella storia dell’arte… e del Salento

Scriveva Vincenzo Ciardo:  “Senza l’olivo il paesaggio del Salento non sarebbe quello che è, ma solo una pietraia desolata, irta di pali telegrafici, perché è l’olivo che gli dà un volto particolare, inserendosi nelle dominanti tonalità del grigio dei sassi, del rosso del terreno, del bianco calcinato delle case.”  L’ulivo è la forma archetipa, da […]

Che bella la “Vittoria alata”! Peccato per il giardino…

Che bella la “Vittoria alata”! Peccato per il giardino…

E’ terminato il restaurato del monumento ai caduti della I Guerra mondiale nei giardini William Ingrosso a Casarano. Un monumento ricco di arte e storia. La scultura in bronzo della “Vittoria alata” in stile Liberty  fu commissionata da Pompeo Nuccio al parmense Renato Brozzi che aveva realizzato un’opera simile nel giardino del Vittoriale di Gabriele […]

L’mmagine deve andare di pari passo con l’immaginazione

L’mmagine deve andare di pari passo con l’immaginazione

Si è da poco conclusa a Gallipoli, presso il castello Rivellino, una mostra fotografica dal titolo “Ombre salentine” di Michele Galice. A dispetto del titolo non certo originale ho voluto vedere se la mostra fosse interessante. Ne sono rimasta delusa invece. L’esposizione era ordinata in modo impeccabile, rigoroso, con una buona illuminazione, il luogo era […]